Rivelazione Calore

SISTEMI ANTINCENDIO DI RIVELAZIONE CALORE

I sistemi di Rivelazione di eccessivo calore fanno sempre parte della famiglia dei sistemi di rilevazione incendio, individuando picchi di calore oppure repentine variazioni di temperatura, sinonimo di imminente incendio.

Il nostro core business ruota attorno al dimensionamento ed alla realizzazione di questi impianti speciali di antincendio. Elettron è Centro Tecnico Autorizzato per la Lombardia, con la licenza di operare in tutta la Penisola, di  Notifier Italia S.r.l.

I nostri servizi:

Consulenza e supporto conformità normativa antincendio;

Supporto rinnovo CPI (Certificato Prevenzione Incendi);

Dimensionamento e progettazione antincendio;

Installazione, collaudo e dichiarazione di conformità antincendio;

Assistenza tecnica impianto e manutenzione semestrale completa di compilazione registro antincendio.

Contattaci per saperne di più:

Sono richiesti i campi contrassegnati con *

Nome e cognome*

Azienda

Città

Email*

Telefono*

Messaggio

Cosa sono i Sistemi Antincendio di Rivelazione Eccessivo Calore? Da cosa sono Composti?

rilevatore termo-velocimetrico

La peculiarità degli impianti di rivelazione automatica di calore è la capacità di individuare repentine variazioni di temperatura o picchi di calore. L’installazione di questi sistemi dipende fortemente dalla tipologia di ambiente che deve essere monitorato. Quindi, in presenza di luoghi in cui vi è uno standard alto di calore è necessario utilizzare sensori termovelocimetrici o sensori termici di massima temperatura.

SENSORI TERMOVELOCIMETRICI

I sensori termovelocimetrici, hanno la capacità di rilevare la variazione di temperatura in tempi molto brevi. Questi sensori fanno parte della famiglia dei rivelatori puntiformi, ma a differenza dei rivelatori di fumo, possono essere installati in ambienti particolarmente polverosi senza generare allarmi impropri. In ambienti come stirerie o luoghi con forni i classici sensori di fumo non sarebbero in grado di distinguere la fuoriuscita di vapore acqueo dal fumo, mentre i termovelocimetrici riescono a discriminare un allarme incendio reale da uno improprio.

SENSORI TERMICI DI MASSIMA TEMPERATURA

I rivelatori termici di massima temperatura hanno la funzione di individuare picchi di calore. Questi sensori termici vengono utilizzati ad esempio in aziende produttive in presenza di forni o di macchine industriali. Durante la produzione queste macchine emanano calore, generando così una temperatura alta nell’ambiente. I sensori di massimo calore si attivano però solo in caso di surriscaldamento repentino, dovuto ad un imminente incendio.