Fondazione Hruby ed Elettron proteggono Palazzo Martinengo a Brescia

Fondazione Hruby – Elettron proteggono Palazzo Martinengo

Fondazione Enzo Hruby ed Elettron Sicurezza proteggono Palazzo Martinengo a Brescia

La sicurezza del famoso Palazzo Martinengo di piazza del Foro Brescia, sede espositiva di mostre temporanee e di un percorso archeologico sotterraneo, porta la firma di Elettron Sicurezza. Un importante intervento che mira a garantire un elevato standard di sicurezza ad uno dei palazzi nobiliari più importanti di Brescia. L’adeguamento del sistema di sicurezza è stato reso possibile grazie alla Fondazione Enzo Hruby di cui Elettron Sicurezza è diventata Amico Sostenitore nell’ottobre del 2016 con l’obiettivo di supportare le attività promosse dall’Ente e di contribuire personalmente alla tutela del patrimonio artistico italiano.

Con la delibera del Consiglio di Amministrazione, datata 13/11/2017, la Fondazione Enzo Hruby ha disposto di sostenere l’implementazione dei sistemi di sicurezza presso il Palazzo Martinengo di Brescia. La Fondazione, – si legge nella delibera – “si impegna a sostenere gli oneri per la fornitura delle apparecchiature necessarie ad un adeguamento del sistema di videosorveglianza e allarme furto come meglio specificato nella relazione tecnica redatta dalla società Elettron, la quale interverrà in questo progetto sostenendo gli oneri relativi ai costi d’installazione”.

Elettron Sicurezza ha realizzato l’impianto di antifurto, a protezione delle opere e degli ambienti, ed il sistema di videosorveglianza, per controllare i punti di accesso di ogni singolo ambiente (esterno ed interno) dell’edificio. I sistemi sono stati integrati da un sistema di supervisione installato su un server dedicato che permette di elaborare le informazioni ricevute dalla centrale antifurto e dai videoregistratori. L’intervento al Palazzo ed agli scavi archeologici nel piano interrato si sono conclusi in data 06/02/2018.

Il 20 gennaio Palazzo Martinengo ha riaperto al pubblico per ospitare una prestigiosa mostra che rivelerà al pubblico capolavori del XIX e XX secolo. L’esposizione contenente oltre 100 opere, a cura di Dotti Davide, permetterà di ammirare i principali capolavori custoditi nelle prestigiose dimore private del nostro territorio. La mostra «Picasso, De Chirico, Morandi. 100 capolavori del XIX e XX secolo dalle collezioni private bresciane» ha presentato in anteprima mondiale un opera di Pablo Picasso “Natura morta con testa di toro” realizzata nel 1942.

Tra i nomi illustri dei dipinti che potranno essere visti troviamo: Balla, Basiletti, Bertolotti, Boccioni, Boldini, Burri, Carrà, Filippini, Fontana, Inganni, Soldini, Depero, De Chirico, Fattori, Manzoni, Morandi, Savinio, Severini, Sironi, Vedova, Zandomeneghi.

L’articolo completo del Giornale di Brescia.

Palazzo Martinengo Elettron Brescia